Dove sta andando la provincia di Frosinone?


provincia frosinonedi Alessio Porcu

Per essere ancora più chiari: dove sta andando la provincia di Frosinone? Cosa vuole essere nello scenario economico, sociale, industriale del Lazio? Quali input hanno dato i nostri rappresentanti, dalla maggioranza e dall’opposizione, affinché il nostro territorio avesse un ruolo? Deve essere un territorio specializzato nella componentistica auto che faccia perno sul colosso Fca che per almeno una decina di anni continuerà a sfornare top car dalle sue linee di Cassino? Se la strategia è questa, perché nell’agenda dei nostri politici non c’è uno straccio di progettualità in questa direzione? Nè di strategie con le quali favorire questo processo? Oppure: la Ciociaria deve essere una perla del turismo nazionale, alternativa alle colline toscane? Allora dove sono le iniziative con cui favorire in maniera organica la crescita degli operatori che già ci sono, attrarre nuovi clienti, mettere in rete ciò che esiste, elaborare strategie che facciano nascere una vera industria del turismo? Vogliamo un distretto dei rifiuti? Nulla di scandaloso: ma dove sono le tappe per costruire un’organizzazione, un’efficienza ed una sicurezza di profilo mondiale?

Ma nulla di tutto questo è nell’agenda. Non sappiamo dove stiamo andando. Nè cosa vogliamo essere. E cosa dobbiamo fare per diventarlo.

C’è di peggio. Il nostro ruolo nello scenario regionale, qual e? Dobbiamo continuare ad essere ed a pensare come un territorio da mezzo milione di abitanti? O vogliamo diventare una discreta potenza raddoppiando la nostra forza? Raddoppiarla non significa che da questa sera tutti all’opera e si fa mezzo milione di bambini: significa che iniziamo finalmente a comprendere che Latina è strategica se vogliamo contare qualcosa a Frosinone. Perché – per riprendere un concetto espresso dal presidente di Unindustria Giovanni Turriziani in una recente intervista al Messaggero – “Se il tuo terreno cresce di valore, aumenta anche quello mio che sta al confine”. Fino a quando Frosinone e Latina rimarranno divise e l’una contro l’altra, Roma continuerà a cannibalizzare le risorse ed a lasciarci le briciole. Fino a quando continueremo a guardare se Latina ha preso un milione di finanziamenti in più o in meno di noi, avremo fatto il gioco di Roma. Il nostro ruolo qual è? Nel futuro che i nostri politici vogliono costruire che Provincia c’è? Quella di oggi o una strettamente connessa con Latina? E cosa si è fatto, si sta facendo, si farà per realizzare l’una o l’altra cosa?

Nell’agenda non c’è scritto nulla. Quindi non sappiamo se faremo questo benedetto collegamento Frosinone – Latina che ci unisca in tempi umani. Oppure se ogni volta sarà come dover affrontare un viaggio.

In quelle pagine non c’è una riga sulla Cisterna – Valmontone. E che ce ne importa a noi? Tanto. Significa rivoluzionare i collegamenti, rendere più breve il tratto, più rapidi gli spostamenti. Più semplice arrivare qui e andare dovunque.

Qual è la strategia per la Sanità? Ancora tutto a Roma e nelle province delle specie di sanatori, dai quali indirizzare nella Capitale tutti i casi più gravi? Oppure un’eccellenza ed un Dea per Provincia in modo da decongestionare Roma e rendere appetibile anche la Sanità dei territori?

Qualunque sia la scelta, l’importante è saperlo. E non avere queste pagine bianche di un’agenda politica vuota.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Marisa Moles's Weblog

Le idee migliori sono proprietà di tutti (Seneca)

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

RomaCassino Express

Associazione pendolari Roma-Cassino

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Jonathan Wylie

Digital Learning Consultant

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: