Archive

Archive for giugno 2014

Gesualdo Coggi plays Mozart, Concerto k 466 – Festival Francesco Alviti


Gesualdo Coggi suona Mozart – Orchestra Sinfonica Francesco Alviti – Concerto in Re min k 466 – Ceccano, Festival Francesco Alviti, 29 giugno 2014

Festival Francesco Alviti, un palco all’opera, l’amore delle donne, martedì 1°luglio, ore 21,30


festival 2014 di tanti palpitiL’amore delle donne secondo Mozart, Bizet, Verdi, Donizetti,  Delibes,Offenbach, Arditi. Il melodramma al Festival Francesco Alviti, romanze, arie, duetti, ma anche scene e racconto, sull’amore visto dalla parte delle donne, martedì 1° luglio, alle ore 21,30, in Piazza S. Giovanni a Ceccano. Un palco all’opera  Di tanti palpiti è presentato dal Concentus Musicus Fabraternus Josquin Des Pres, diretto da Mauro Gizzi e vedrà in scena due soprani Mariagrazia Molinari e Cinzia Cristofanilli, due pianisti, Chiara Olmetti e Riccardo Tiberia, e quattro clarinettisti,  Selene Malizia, Andrea Allini, c1Michele Carere, Gabriele Coggi, che formano il quartetto Evenos. Racconteranno l’amore delle donne secondo le modalità con cui il melodramma di tradizione italiana ha interpretato questo grande sentimento della vita umana. Un palco all’opera segue 5 magnifiche serate a Ceccano, una grande festa della musica per ricordare Francesco Alviti ma per celebrare soprattutto l’eccezionale capacità dell’arte espressiva. Domenica sera, Gesualdo Coggi ha incantato il pubblico intervenuto numerosissimo all’appuntamento con la musica mozartiana: diversi muniti di applausi, numerose richieste di bis hanno segnato un concerto che rimarrà nelle memoria forte del Festival  che si è onorato della partecipazione di uno dei più grandi pianisti al mondo, accompagnato dall’orchestra sinfonica Francesco Alviti. Un trionfo della musica, del ricordo, dell’amicizia, della forza del bene contro l’ineluttabilità del male. Donatella Aversa, primo violino dell’orchestra Francesco coggi1Alviti, ha scritto: Ciao France’! E anche questa volta ce l’abbiamo fatta! Non è stato facile.. Forse si poteva fare meglio ma l’abbiamo fatto con il cuore e quello si sentiva tra le note.. Tu lo sai quanto è difficile e quanta fatica ci vuole per far suonare bene i nostri strumenti! Gesualdo poi ci ha portato in Paradiso e ti ho sentito lì con noi.. Per adesso ti saluto e come al solito ti chiedo un favore, dai un bacio grande alla mia mamma da parte mia e dille che si è sentito il suo applauso fin quaggiù! Ciao bello…

Qui le prime foto della stupenda serata Gesualdo Coggi al Festival Francesco Alviti

Coggi suona Mozart, il programma di sala

Festival Francesco Alviti, la speranza dei giovani musicisti di Ferentino, lunedì 30 giugno


festival 2014 fer giovaniI giovani musicisti di Ferentino, riuniti nella Banda Giovanile che porta il nome della città gigliata, saranno di scena lunedì 30 giugno,  nella V serata del Festival dedicato a Francesco Alviti, in svolgimento a Ceccano, in Piazza S. Giovanni dal 25 . 10 serate di musica che vedono impegnati i diversi complessi musicali con i quali Francesco aveva collaborato nella sue breve vita. E proprio a Ferentino, nella scuola di musica che si presenta con la sua banda giovanile, Francesco cominciò a studiare le percussioni a 13 anni, quei suoni che poi sarebbero diventati la sua ragione di vita. Lunedì sera, 30 giugno, i giovani musicisti della banda Giovanile di Ferentino renderanno omaggio a Francesco e soprattutto alla musica che svolge un ruolo tanto grande nella vita dei giovani. La Banda Giovanile di Ferentino sarà diretta da Luigi Bartolini. Il complesso eseguirà composizioni originali per amasenoorchestra di fiati . L’inizio del concerto è alle 21,30. L’esibizione della Banda Giovanile riveste un’importanza particolare nel Festival che vuole essere anche uno strumento per dare opportunità ai giovani talenti. Segue 4 bellissime serate che hanno avuto un grande successo di pubblico. Sabato il Festival si è trasferito ad Amaseno per il concerto della Amaseno Harmony Show Band in occasione dell’apertura del giubileo laurenziano. Bellissima musica diretta da Natalino Como, nella cornice di una giornata magnifica, tra storia, architettura, suoni, memoria, futuro, speranza.

Qui le foto della splendida serata amasenese Amaseno Harmony Show Band

 

 

Raccolta differenziata, Altroconsumo prova a togliere i dubbi


La rivista Altroconsumo ha diffuso un video per sciogliere i dubbi più comuni sulla raccolta differenziata

Scuola 2.0, tre esempi di “didattica aumentata”


di Paolo Ferri, università Bicocca di Milano
Che fine hanno fatto i 3,5 miliardi che il Governo Renzi ha dichiarato di voler dedicare alla scuola? Ci auguriamo che dopo la “valanga” vincente delle elezioni europee, Renzi e il ministro Giannini mettano mano alle riforme promesse e che il Ministro Madia riprenda nell’attuazione dell’Agenda digitale della scuola.

Per quanto riguarda gli stanziamenti per l’edilizia scolastica proviamo qui a formulare alcune  “modeste proposte” su come utilizzare i fondi reperiti nella recente manovra economica  (Def). Non è detto, infatti, che gli stanziamenti debbano essere destinati solo alla sicurezza degli edifici, anzi sulla base di alcune consolidate esperienze europee, mentre si ammodernano gli edifici, si potrebbe trovare il tempo cablarli in “fibra ottica” e renderli più adeguati agli standard europei.

In Italia da anni non si costruiscono e si ristrutturano più le scuole, in altri paesi europei, invece, nonostante il calo demografico e la crisi economica, le scuole si costruiscono ancora e sono “scuole nuove”. Si tratta di scuole che sono progettate secondo criteri architettonici molto diversi da quelli delle scuole tradizionali e dove gli spazi fisici sono funzionali alle nuove metodologie didattiche attive, in primis quella della Flipped Classroom, su cui siamo già intervenuti su Agenda digitale (Ferri, P.,Come sarà la scuola dei veri Nativi Digitali? Il futuro nella flipped classroom). Prendiamo ad esempio tre casi di “scuole nuove” europee: il Ginnasio di  Ørestad in Danimarca, l’Het 4e gymnasium di Amsterdam e la scuola VITTRA di Stoccolma in Svezia.[1]

Continua a leggere qui http://www.agendadigitale.eu/competenze-digitali/918_scuola-aumentata-tre-eccellenze-europee-per-una-nuova-didattica.htm

Beatrice ed Alberto, gemelli, due scuole diverse ma esami stesso giorno e stessa ora


gemelliSembra incredibile ma è così: Beatrice Scappaticci, allieva del Liceo Scientifico di Ceccano, ha sostenuto l’esame di maturità, sabato 28 giugno. Il suo fratello gemello, Alberto Scappaticci, allievo dell’Istituto Tecnico, l’ha fatto nello stesso giorno.

Vai poi a parlare di gemelli. Complimenti ad entrambi, ragazzi!

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

RomaCassino Express

Associazione pendolari Roma-Cassino

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Jonathan Wylie: Instructional Technology Consultant

Edtech Tools & Strategies for Teachers

Classe Digitale

Lezioni Collaborative nella Scuola 2.0 - Web Spazio di approfondimento della Classe 3A

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: