Archive

Archive for marzo 2012

Dieci domande, quasi 1000 lettori ma ancora poche risposte

30 marzo 2012 1 commento

 Perché non rispondono?  Molti attendono le risposte, quindi le idee e le proposte concrete per Ceccano, di Manuela Maliziola, di Massimo Ruspandini, di Angelino Stella e di quanti altri si candideranno a sindaco della città fabraterna: fino ad oggi hanno risposto soltanto in due, Maurizio Cerroni e Salvatore Proto. Dagli altri candidati nessun segnale: secondo alcuni preferirebbero la politica degli slogan e dei faccioni, dei colori e dei manifesti a quella delle idee e dei confronti concreti e soprattutto paragonabili.

Noi crediamo e speriamo che ci stiano pensando a fondo per dare le migliori risposte.

Intanto i lettori sono arrivati a quota 1000:

Qui le domande e le prime risposte

Dar da mangiare agli affamati: sabato 31 colletta alimentare


Chiunque può partecipare: punti di raccolta supermercati e parrocchie

Navigar studiando


InstaGrok è un fantastico motore di ricerca progettato proprio per un’utenza di studenti (o studiosi).

 Dopo aver inserito il termine di ricerca – come si fa normalmente già con Google, Virgilio etc… – appare il risultato sotto forma di grafico, con i vari collegamenti concettuali a cui si accede cliccando sui nodi di collegamento.
Ce lo suggerisce, come sempre, studiaconsuccesso.blogspot.it
In pratica è lo stesso motore di ricerca che nel risultato fornisce una MAPPA CONCETTUALE bella e pronta. Spettacolare!

Cyberteologia, il cristianesimo al tempo della rete


Esce oggi nelle librerie l’ultima fatica editoriale di Padre Antonio Spadaro, “Cyberteologia. Pensare il cristianesimo al tempo della rete”; libro che prende il nome dal suo blog vincitore quest’anno anche del premio Weca. Non è un libro per evangelizzare al tempo della rete, non è un libro di sociologia religiosa al tempo della rete, è semmai il tentativo intelligente e profetico di “trovare i punti di contatto e di feconda interazione tra la rete e il pensiero cristiano”. Quello che Antonio Spadaro ci ha abituati a fare in questi ultimi due anni è confrontare categorie e linguaggi tipici del web con le categorie, codificate ormai da millenni, della fede e della teologia cristiano-cattolica. Un “modus pensandi” che ormai sta cambiando il modo in cui il mondo cattolico si rapporta alla rete, cercando, come la Cyberteologia (e Papa Giovanni) ci hanno insegnato, ciò che unisce, ciò che può essere salvato, reinterpretato, accolto. Il lavoro di Padre Antonio è sicuramente uno sguardo competente, autorevole e appassionato, che per la prima volta getta un ponte tra due mondi apparentemente lontani ma che forse erano destinati da sempre ad esistere ed incontrarsi. L’indice riportato qui sotto ci dà un’anteprima di tutti i temi trattati nel libro.

 

Indice
– Internet tra teologia e tecnologia 15 Internet e la vita quotidiana 16 La leggerezza dei dispositivi 17 Una ri-forma mentis 19 La spiritualità della tecnologia 23 Linguaggio informatico e intelligenza della fede 28 Salvare, convertire, giustificare, condividere… 29 Che cos’è la cyberteologia? 32
– L’uomo decoder e il motore di ricerca di Dio 37 La capacità di ascolto della musica come ambiente 37 Il mixaggio dell’obbedienza 39 Il supermarket della fede 40 L’uomo decoder e i contenuti ‘orbitali’ 41 Il vangelo e le merci 43 La ricerca di senso non è motorizzata 44
– Corpo mistico e connettivo 49 La rete è un luogo ‘caldo’ 49 Chi è il mio ‘prossimo’? 51 Dov’è il mio ‘prossimo’? 53 Una Chiesa ‘liquida’? 55 Una Chiesa ‘hub’? 57 Tralci di vite o fili di rete? 61 L’apertura di un’«isola di senso» 63 Autorità, gerarchia e network 66 I contenuti passano dentro le relazioni 69
– Etica hacker e visione cristiana 73 Chi sono gli hacker? 73 Lo sforzo giocoso della creazione 75 Il surplus cognitivo e la questione dell’autorità 78 La cattedrale e il bazar 80 La Rivelazione nel bazar 83 Il dono al tempo della rete: peer-to-peer o face-to-face? 85 Il dono dato gratis 88 Il surplus della grazia e il surplus cognitivo 91
– Liturgia, sacramenti e presenza virtuale 95 Dal microfono sull’altare alla preghiera dell’avatar 95 Ci sono sacramenti in internet? 97 Il networking è esperienza di comunione? 100 La liturgia e la sua ‘riproducibilità tecnica’ 101 L’evento liturgico: tra presenza virtuale e interfaccia grafica 105 La logica dello schermo 109 Il testo ‘galleggiante’ e la resistenza liturgica 110 Realtà ‘aumentata’ e sacramento 113 I problemi e le sfide: l’uomo in rete desidera pregare 115
– Le sfide teologiche dell’‘intelligenza collettiva’ 119 Pierre Lévy: come pensare l’‘intelletto collettivo’? 120 «Ciò che fu teologico diventa tecnologico» 121 Pierre Teilhard de Chardin e il cammino verso la noosfera 123 Un sistema nervoso planetario 126 Un «Centro distinto irradiante nel cuore di un sistema di centri» 128 Una rete ‘eucaristica’ 130 Un’intelligenza convergente 132

Inaugurazioni, la solita liturgia


Si avvicinano le elezioni, riprendono le inaugurazioni, come se i cittadini possano essere abbagliati da una serie di riti, dimenticando così meriti e demeriti di chi ha amministrato Ceccano in questi ultimi anni: sabato 31 marzo toccherà al parco giochi del quartiere Di Vittorio, pronto  da tempo ma tenuto a bagnomaria per il  periodo preelettorale. Ecco il roboante comunicato di Palazzo Antonelli:  Sarà inaugurato il prossimo sabato 31 marzo 2012, alle ore 15,00, il nuovo parco giochi realizzato in Via Di Vittorio, nei pressi del Campo di Calcetto già attivo nel vasto quartiere residenziale. La struttura rientra nel più ampio progetto Ceccano Città Educativa ed è finanziato, come la totalità delle opere in esso previsto del valore complessivo di circa 100 mila euro, per l’80% da contributo regionale ai sensi della L. R. 15/2001 e per il restante 20% da fondi propri all’ente comunale.

La nuova struttura ludica rientra in un complesso di interventi portati a compimento nell’ultima annualità nella vasta area urbana e rappresenta un nuovo importante obbiettivo centrato nel campo della progettazione partecipata, già sperimentata con profitto dall’Amministrazione comunale nelle annualità precedenti e che ha permesso il potenziamento dell‘area verde attrezzata l’Isola che c’è e la realizzazione dell’area verde/ludica antistante la Chiesa della Madonna delle Grazie. Nello specifico, con l’ultimo progetto completato nella prima decade del mese di marzo 2012, l’Amministrazione comunale, al fianco dei cittadini residenti chiamati a decidere fattivamente della valorizzazione del proprio quartiere nel corso dei laboratori di progettazione, sono riusciti ad intervenire con istallazioni di dissuasori di velocità sulle strade principali, con la ripavimentazione di una vasta porzione di marciapiedi pedonali, con la ripavimentazione del parcheggio a servizio della Parrocchia del Sacro Cuore, con l’istallazione di pensiline scuolabus e con interventi di manutenzione straordinaria su alcune delle aree verdi del quartiere. Una nuova conquista dunque per la città di Ceccano che l’Amministrazione e i residenti festeggeranno il prossimo sabato a partire dalle ore 15,00 presso il nuovo parco giochi con una serie di divertenti attività dedicate a grandi e piccini, tra cui giochi gonfiabili, trucca bimbi, musica e molto altro.

Sondaggi, Palazzo Antonelli: non siamo stati noi


Secca nota dell’amministrazione comunale: noi con i sondaggi non c’entriamo niente. In questi giorni molte famiglie di Ceccano sono state intervistate telefonicamente per conoscere il loro orientamento elettorale.  la cosa ha suscitato molti commenti ed è rimasta la curiosità di conoscere chi abbia commissionato il sondaggio. palazzo Antonelli dice di non avere responsabilità: l’Amministrazione comunale di Ceccano, si legge nel comunicato,  non ha commissionato alcun sondaggio e, più precisamente, non ha commissionato alcun sondaggio che abbia specifico riferimento alle prossime elezioni amministrative in programma per i 6 e 7 maggio p. v.. E ancora: Si informano i cittadini che l’ente comunale è estraneo all’iniziativa in corso segnalata.

Come mai tanto fervore nella smentita? Excusatio non petita?

Liceo Ceccano, destinazione Europa


Sicilia, culla della civiltà mediterranea, Londra e Berlino, capitali mondiali, avverse e complementari, sedi di decisioni tremende e fondamentali per la storia d’Europa: queste le mete delle classi I, II, e V del Liceo che saranno impegnate in viaggi di istruzione e stages linguistici dal 30 al 6 aprile. Il tutto si inserisce nel programma Destinazione Europa che ha l’obiettivo di aiutare gli allievi a rendersi conto di quanto sia importante un’educazione all’interculturalità e ad una dimensione internazionale della vita. Le classi II saranno in Sicilia, sui passi di Federico II, lo Stupor Mundi, le I e le IV in Inghilterra, per lo stage linguistico a Londra, e le V a Berlino, viaggio finale del quinquennio.

Destinazione Europa, iniziata ad ottobre con il viaggio ad Avignone, Sui passi di Annibaldo, e continuata poi con la stage di Spagnolo a Sevilla,  proseguirà ancora dal 15 al 22 aprile con l’arrivo a Ceccano di ragazzi provenienti da Cambridge, da Treviri e da Schjindel che, insieme ai ragazzi italiani, lavoreranno sul tema della cultura del Rinascimento italiano.

Infine, nel mese di maggio, i ragazzi delle I del Linguistico saranno in Francia, per lo scambio con gli allievi di Plouzanée, in Bretagna.

Pubblicato in Il Liceo, Studenti | Modifica

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

RomaCassino Express

Associazione pendolari Roma-Cassino

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Jonathan Wylie

Digital Learning Consultant

Classe Digitale

Lezioni Collaborative nella Scuola 2.0 - Web Spazio di approfondimento della Classe 3A

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: