Archive

Archive for novembre 2011

I miei sogni… se ci credi; in memoria di Marco Casalese

29 novembre 2011 Lascia un commento

“I miei sogni…se ci credi. Ricordando Marco Casalese”: è il titolo della manifestazione che il Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano ha in programma per il 1 dicembre 2011, a partire dalle ore 9, presso l’Aula Magna “Francesco Alviti”. Marco è stato un alunno della scuola, ed è venuto a mancare improvvisamente quest’estate all’età di ventidue anni. Ipovedente e affetto da una grave forma di miopatia, nonostante tutte le difficoltà imposte dalla sua condizione, è riuscito con allegria, tenacia e gioia di vivere a guardare sempre avanti con speranza e a raggiungere importanti obiettivi. Il suo ricordo è ancora vivo in tutti coloro che l’hanno conosciuto e amato, in particolare nell’ambiente scolastico, dove, con grande determinazione, si è sempre impegnato al massimo mettendo in campo la volontà di essere considerato come tutti gli altri, volontà che lo ha spinto a intraprendere, spesso sulle pagine dei quotidiani locali, la sua personale battaglia contro le “barriere architettoniche” degli edifici e dei pregiudizi. Tutta la sua forza d’animo emerge dai testi delle canzoni e delle poesie da lui composte, e anche da un romanzo inedito rimasto incompiuto, confluito in un libro pubblicato postumo che verrà appunto presentato ufficialmente giovedì, e il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza in favore di Telethon per volere del padre. La giornata prevede, da parte di coloro che lo hanno conosciuto nel corso degli anni (familiari, amici, docenti, semplici conoscenti), contributi mirati ad evocare affettuosamente le sfaccettature della sua poliedrica personalità, e soprattutto un intervento ufficiale da parte dei docenti della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino che lo hanno seguito nel lavoro della tesi, dedicata a un’accurata analisi linguistica del dialetto ceccanese, tesi che avrebbe dovuto completare e discutere a breve nella sessione di laurea. Un’occasione, per la comunità del Liceo e per la città tutta, non solo per sentire “viva” la presenza di Marco, ma anche per ricevere dal suo esempio una lezione di vita difficile da impartire in una qualsiasi aula scolastica.

Lo psicologo al Liceo, da mercoledì 30 novembre

29 novembre 2011 Lascia un commento

Riprenderà mercoledì 30 novembre il servizio di consulenza psicologica a disposizione degli alunni e delle famiglie del Liceo di Ceccano. La dott.ssa Di Lorenzo, psicologa responsabile del Consultorio familiare, sarà al Liceo il mercoledì dalle ore 10 alle ore 12.  Gli allievi che ne avessero necessità possono chiedere un colloquio con la dottoressa Di Lorenzo, inserendo un biglietto con il proprio nominativo e la classe nell’apposita cassettina posta tra la classe III F e la classe IV F.

La psicologa è disponibile anche per colloqui con i genitori.

Connected mind: mappe concettuali con chrome

29 novembre 2011 Lascia un commento

Connected mind è un software gratuito da utilizzare direttamente con il browser Chrome. Vi sono vari modelli per creare mappe mentali ed è estremamente personalizzabile, con diversi font (stili di scrittura) e la possibilità di inserire immagini e colori. Da provare.

Schemi e mappe sono importanti? 
 Gli schemi e le mappe sono un ottimo metodo per possedere realmente l’argomento.
Lo schema ben fatto chiarisce la propria rappresentazione mentale dei contenuti, rendendo visibili passaggi impliciti o poco evidenti nel testo, aiuta la memoria che, si sa, funziona meglio quando c’è ordine, ed evidenzia eventuali lacune.
Solitamente chi ha uno schema riesce a tenere testa ad argomentazioni complesse, perché non perde il filo del discorso.
Le mappe concettuali sono una fotografia dell’organizzazione cognitiva, offrono una visione d’insieme del contenuto: i concetti, le relazione gerarchiche tra di essi e i legami trasversali tra uno e l’altro.
Si usano molto anche in ambito lavorativo, per coordinare il lavoro di squadra in quanto sono perfetti per comunicare in modo chiaro il contenuto ad altre persone. Non è importante quale tipo di schema si usa, che forma ha o come è impostato: esistono schemi cronologici, mappe sinottiche, schemi circolari, piramidali o lineari. L’efficacia della strategia dipende dal fatto che lo schema venga realizzato, cioè che si sia attuata una elaborazione personale dei contenuti.

Concentrarsi nello studio, la tecnica del mandarino

29 novembre 2011 Lascia un commento

 

Inutile soffermarci troppo sull’ importanza della concentrazione, sia nello studio che in qualsiasi altro tipo di attività “mentale”. Sappiamo bene, infatti, quanto cambi il rendimento nello svolgere compiti se si è o no concentrati: la concentrazione ci porta a canalizzare le nostre energie fisiche e mentali su un determinato obiettivo; ci permette di attenuare, se non di eliminare, le distrazioni esterne che non hanno nulla a che vedere con il nostro scopo.

 Alla base della concentrazione vi sono molti fattori, che vedremo in altri articoli. Il più importante è certamente la motivazione: più è forte la spinta verso un risultato, la passione per ciò che faccio, la creatività che impego, tanto più sarà intensa la mia concentrazione.
 A volte però, nonostante la motivazione, si perde di concentrazione per stress, stanchezza, monotonìa…
 Può soccorrerci, allora, la TECNICA DEL MANDARINO. E’ molto semplice e basta seguire alcuni semplici passaggi.
  – Immagina, innanzitutto, di tenere in mano un mandarino.
Proprio così: non dovrai prenderlo realmente, dovrai solo immaginare di averlo in mano e di osservarne tutti i più piccoli paricolari: il peso, la forma della buccia, il colore, la temperatura, se è umido o secco, se ha foglie…
 – Adesso immagina di cambiare mano: passa il mandarino nell’altra mano, continua ad osservarlo attentamente nei più minuti particolari, pensa di tenerlo con le sole dita e di farlo girare.
– Ora fai in modo che il mandarino immaginario si ritrovi nella mano con cui scrivi abitualmente, prendilo e posizionalo dietro la tua nuca. Lascialo lì: il mandarino, che è magico oltre ad essere immaginario, non cadrà, ma resterà lì e fluttuerà dietro la tua nuca.
Chiudi gli occhi per qualche istante e immagina intensamente il mandarino dietro la tua nuca che galleggia; immaginalo anche con tutti i particolari che avevi notato tenendolo in mano.
 – A questo punto, oltre che concentrato dovresti essere anche molto rilassato.
 – Ultimo passo: tenendo sempre gli occhi chiusi immagina di avere un campo visivo così ampio da poter guardare con un solo colpo d’occhio tutto l’ambiente in cui ti trovi, come se fossi in grado di osservare ciò che ti circonda a 360 gradi.
 – Ora apri gli occhi, recupera il tuo senso di realtà e  mettiti a studiare … o a lavorare :)

Grazie a Studio con successo qui  trova-la-concentrazione-la-tecnica-del.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+StudiaConSuccesso+%28Studia+Con+Succes

Langue il sangue, donalo video del giorno!

28 novembre 2011 Lascia un commento

L’Assessorato alla Cultura del Lazio ha scelto Langue il sangue, donalo dei ragazzi del Liceo come video del giorno. ecco il link

?guid=48edd153-048b-4b09-bc63-c1477f199438

Dodici domande per la scuola in Europa

28 novembre 2011 Lascia un commento

La Commissione europea ha predisposto un questionario con dodici domande agli insegnanti per individuare le azioni necessarie per migliorare “l’attrattiva della professione docente in Europa”.
Il programma “Educazione e formazione 2020” è uno studio promosso dalla Commissione europea che ha come obiettivo principale l’acquisizione di informazioni sulla professione docente nei 32 Paesi dell’Unione al fine di identificare i fattori che determinano le scelte dei cittadini europei che decidono di intraprendere
la professione di insegnante. La ricerca vuole arrivare a valutare in quale misura quei fattori possono essere
influenzati dalle misure messe in campo dalle politiche degli Stati membri.
Lo studio, che è affidato ad un Consorzio di università (tra le quali l’università di Pavia) e Istituti di ricerca europei, coinvolge 27 esperti di diverse nazionalità ed è coordinato dalla belga IBF International Consulting, partner operativo della Commissione europea in diversi progetti. Il rapporto finale dello studio fornirà ai decisori politici nazionali raccomandazioni sulle misure in grado di accrescere l’attrattiva verso la
professione docente. La raccolta di informazioni avviene attraverso un questionario indirizzato soprattutto a docenti e dirigenti scolastici, ma anche agli studenti universitari dei percorsi per l’insegnamento, ai formatori dei docenti e ai
funzionari degli Enti locali di ciascun Paese dell’Unione. È costituito da una serie di domande riguardanti le
motivazioni della scelta professionale, gli aspetti che la rendono più difficile o più interessante; la prima
domanda chiede, ad esempio, “Quali sono gli aspetti più attraenti del mestiere dell’insegnante”, mentre la
quarta provoca i docenti con “Farebbe la stessa scelta professionale oggi?”. Seguono quesiti in merito alla
formazione iniziale e all’efficacia di aggiornamento e formazione in servizio. Altre domande propongono la
riflessione sulla professione in termini di percezione del proprio compito e di soddisfazione personale.
Il questionario si compila on-line nella propria lingua d’origine, nel giro di pochi minuti, ed è anonimo;
l’indirizzo del sito è: esame. Tanto più elevato sarà il numero di coloro che risponderanno, tanto più attendibili saranno i risultati dell’indagine. Per dare il proprio contributo alla ricerca c’è tempo fino al 30 novembre.

La famiglia al centro

28 novembre 2011 1 commento

30 anni fa, il 22 novembre del 1981, Giovanni Paolo II firmava l’esortazione apostolica post sinodale Familiaris Consortio, il primo documento pontificio sulla famiglia. Dopo 3 decenni, tante intuizioni di Karol Woytila sulla soggettività familiare, sulla sacramentalità della vita di coppia, sulla responsabilità educativa della famiglia, sulla dignità dell’amore coniugale, modello dell’amore di Dio per l’uomo,  sono ancora portatrici di speranza nel futuro.

Per questa ragione, venerdì 2 dicembre, alle ore 21 , nella parrocchia di S. Maria Goretti, l’Ac invìta tutte le coppie e le famiglie a partecipare ad un incontro sull’attualità della Familiaris Concortio. Interverranno Daniela e Maurizio Bellomaria, responsabili uscenti dell’Area famiglia della presidenza nazionale dell’Ac; sarà un’occasione per confrontarci, discutere e programmare qualche ulteriore iniziativa.

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

RomaCassino Express

Associazione pendolari Roma-Cassino

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Jonathan Wylie

Digital Learning Consultant

Classe Digitale

Lezioni Collaborative nella Scuola 2.0 - Web Spazio di approfondimento della Classe 3A

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: