Archive

Archive for luglio 2010

Ciao, France’… ultima edizione

31 luglio 2010 2 commenti

Ecco l’ultima edizione di Ciao France’… in formato pdf

Ciao Francè pagina singola def

Word excel game: consegnato il premio al Liceo di Ceccano

31 luglio 2010 1 commento

//Hanno vinto il Word excel game ed è arrivato il premio: una lavagna interattiva che si aggiunge alle 7 già in dotazione al Liceo e che costuiscono il perno multimediale della nuova configurazione tecnologica del Liceo. Il premio è stato vinto dalla squadra guidata dal prof. Paolo Bartolini e formata da Luca Pizzuti,  Gabriele Magliocchetti ed Emilio Torella che hanno totalizzato il punteggio più alto in una gara che li ha messi a confronto con altri 20 istituti del Lazio meridionale. La gara consiste  in una prova di velocità e precisione in cui i ragazzi devono risolvere quesiti basati su problemi effettivi e situazioni reali, mediante l’utilizzo di Microsoft® Word Microsoft ® Excel e novità dell’edizione 2010 su Microsoft ® PowerPoint. I ragazzi si sfidano sostenendo un esame di certificazione rilasciato dalla Certiport e riconosciuto dalla Microsoft che attesta le competenze raggiunte nell’utilizzo dei singoli applicativi del pacchetto Office.

Ogni Istituto prepara i componenti della squadra che gareggiano separatamente su di uno dei 3 applicativi oggetto della sfida.  Gli studenti che superano il punteggio minimo richiesto dal software d’esame acquisiscono la certificazione Microsoft Certified Application Specialist  (su Word versione 2007  su Excel versione 2007  o su PowerPoint versione 2007 a seconda dell’applicativo sul quale hanno gareggiato).

Il primo posto nella gara 2010 è un traguardo importante per il Liceo Scientifico di Ceccano  ed è il risultato di un forte investimento della scuola nelle nuove tecnologie: da tempo tutto l’istituto è in wireless e da quest’anno ogni classe ha un suo computer, mentre tutte le aule speciali e i laboratori hanno una lavagna interattiva. Inoltre una classe prima, nel prossimo anno scolastico, sarà coinvolta nel progetto Cl@assi 2.0, con tutta la didattica attraverso le nuove tecnologie.

Strisce pedonali: vita in gioco

31 luglio 2010 1 commento

Poveri passanti: decidono di fidarsi del codice della strada e non sanno che gli automobilisti in transito ricevono più punti se investono un pedone sulle strisce, soprattutto quelle rosse. E’ una specie di campionato in cui però i pedoni rischiano la vita: accade ormai continuamente di registrare incidenti in cui non è stata rispettata la precedenza per i pedoni che attrevsano sulle strisce. D’altronde è costume normale vedere i nostri ragazzi che correttamente si preparano ad attraversare sulle strisec e che attendono che passino le auto. Dovrebbe essere esattamente il contrario, ma perché rischiare la vita? Però, ogni tanto, qualcuno si distrae o non è pronto ad evitare l’automobilista che vuole salire nella classifica: ed ecco la tragedia. Poi, naturalmente, tutti ad incolpare Dio o il destino… 600 pedoni morti e 20.000 feriti ogni anno; oltre la metà dei morti ha più di 65 anni e il 29% muore mentre attraversa sulle strisce. Numeri da emergenza nazionale, e invece si pone più attenzione alla circolazione delle auto…
Se un terzo muore sulle strisce, significa che in città è necessario andare più piano. In qualche ufficio lo capiranno o no?

Per saperne di più

index.php

Gli _ Ika brothers ad Uno mattina

30 luglio 2010 2 commenti

Ecco il filmato

watch?v=MxF-pEibOJc

The _ICA brothers band ospiti della trasmissione RAI, “UNO MATTINA ESTATE” andata in onda il 29/07/2010. La band ho eseguito Heal the World di Michael Jackson.

Tiziano Liburdi – Sax contralto
Valerio Silvaggi – Sax tenore
Angelo Bartolini – Sax Baritono
Marco Polletta – Clarinetto Basso

Luigi Bartolini – Tromba
Andrea Ferracuti – Tromba
Filippo Corsi – Tromba

Paolo Masi – Trombone
Simone D’Emilio – Trombone

Daniele Liburdi – Corno

Antonello Cadrini – Euphonium
Alessandro Bovieri – Euphonium

Roberto Quadrini – Tuba
Marco De Masi – Chitarra
Francesco Lombardi – Pianoforte

Fabrizio Bartolini – Percussioni
Francesco Alviti – Percussioni

Complimenti, ragazzi!

Niente sede per la Wellness. Il comune: non abbiamo locali

30 luglio 2010 1 commento

Un asettico comunicato di poche righe, senza alcun commento, senza nemmeno una parola di disappunto per la situazione, senza nemmeno aver tentato una strada alternativa: così palazzo Antonelli liquida lo sfratto dato alla Wellness, associazione di aiuto ai malati di cancro e alle loro famiglie, all’associazione I Fabraterni e al gruppo teatrale Atto primo.

Ecco il testo:

con specifico riferimento alla vicenda della riconsegna dei locali dell’ex Ospedale di Via Roma l’Amministrazione comunale precisa quanto segue:

–        i locali dello stabile in oggetto non appartengono al patrimonio immobiliare dell’Amministrazione comunale che, al contrario, aveva in uso dette aree ed ha inteso nel tempo di metterle a disposizione di alcune delle associazioni di volontariato sociale e culturale attive nel territorio, a titolo gratuito;

–        le attività svolte dalle Associazioni di volontariato e culturali assegnatarie sono state svolte sempre in piena autonomia di programmazione e gestionale senza alcuna ingerenza da parte dell’Amministrazione comunale concedente;

–        tali locali, limitati ad una sola parte dell’intero complesso – parte del piano terra-, sono di proprietà della ASL di Frosinone;

–        la riconsegna degli stessi è stata richiesta dalla Azienda ASL di Frosinone;

–        a fronte della indisponibilità di locali comunali, idonei allo svolgimento delle attività in essere presso le Associazioni di volontariato per lungo tempo attive presso la struttura ex Ospedale di Via Roma, l’Amministrazione comunale non è attualmente nella condizione di riassegnare nuove aree.

Fin qui palazzo Antonelli che dimentica però di precisare che i locali dai cui le associazioni vengono sfrattate inq uesti giorni erano in realtà tornati di proprietà comunale. Successivamente la giunta Ciotoli li ha restituiti alla Asl che ora li metterà in vendita. Magari il nuovo proprietario vi realizzerà miniappartamenti…

Quindi, non contano la cultura, il teatro, i giovani, neppure la solidarietà per i malati: spiacenti, non abbiamo spazi…

Corrente elettrica da lamponi e ribes: funziona

29 luglio 2010 1 commento

Quantcast

Hanno manovrato marmellate e salsine, ma alla fine il campanello ha suonato, la campanella ha trillato. E’ il risultato finale del progetto il sole a scuola che ha visti impegnati ragazzi di diverse classi di Iv e V scientifico. Il lavoro,  nato all’interno del progetto delle Lauree Scientifiche,  aveva lo scopo di stimolare le vocazioni scientifiche nei giovani attraverso la didattica laboratoriale.  A tal fine, con la collaborazione dell’Università di Roma “Tor Vergata” è stata favorita l’apertura di  un laboratorio di orientamento e formazione di Matematica e Fisica . Con l’intenzione di potenziare l’interazione tra Scuola e Università e promuovere le eccellenze, il laboratorio di questo istituto si è posto l’obiettivo di progettare, sperimentare e realizzare strumenti didattici ed empirici utili al soggetto del laboratorio stesso. Il tema del progetto era la luce, argomento che è stato trattato coinvolgendo discipline curricolari quali la matematica, la fisica e le scienze.  In particolare, il soggetto è stato esaminato da un punto di vista pluridisciplinare e analizzato sostenendo la cultura energetica dello sviluppo sostenibile, attraverso la realizzazione delle celle fotovoltaiche.

Il progetto ha preso l’avvio con una conferenza introduttiva tenuta in orario antimeridiano dal Prof. Ivan Davoli, docente universitario e responsabile scientifico del Centro di ricerca e formazione permanente per l’Insegnamento delle discipline scientifiche dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata.” Successivamente, il lavoro si è svolto in orario pomeridiano nel periodo marzo-aprile e ha coinvolto gli studenti meritevoli ed interessati delle classi quarte e quinte. Il piano di lavoro,  le scelte didattiche operative e la realizzazione delle schede di attività sono state ideate e predisposte dai docenti coinvolti nel progetto: La Prof.ssa Maria Rosaria Di Salvatore ha curato la sezione di matematica,  la Prof.ssa Mariangela Tuzi ha curato la sezione di fisica e infine la Prof.ssa Nicolina De Angelis e la Prof.ssa Graziella Bartolini hanno curato la sezione di scienze. Per ogni segmento disciplinare, gli studenti hanno sperimentato la ricerca scientifica in ambito scolastico, svolgendo attività di ricerca nei laboratori di chimica, fisica e informatica presenti a scuola. In particolare, hanno utilizzato lo spettrofotometro e analizzato tre soluzioni chimiche: arancio metile, solfato di rame, permanganato di potassio; hanno reso funzionante e analizzato la cella a idrogeno; hanno raccolto ed elaborato dati presi dal sito dell’Enea e infine hanno costruito e messo in opera alcune celle fotovoltaiche con vetrini conduttori e materiale organico, quali ribes, mirtillo, ibiscus, more e lamponi.

I partecipanti al laboratorio sono stati premiati nell’Aula Magna  Francesco Alviti del Liceo Scientifico di Ceccano, dal  Prof. Franco Ghione,  direttore del “Centro di ricerca e formazione permanente per le discipline scientifiche” e docente universitario del Dipartimento di Matematica dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e dal Prof. Ivan Davoli, responsabile scientifico del Progetto Lauree Scientifico e docente universitario della Facoltà di Scienze dei Materiali di Tor Vergata. E’  rilasciato un attestato di partecipazione agli studenti che hanno frequentato assiduamente il corso. Il certificato  è  riconosciuto con un valore di 2 CFU (Credito formativo) all’atto delle iscrizioni ai Corsi di Laurea di Matematica o Fisica presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

qui le altre foto

CelleFotovoltaichePremiazione

La wellness fuori dall’ex ospedale

29 luglio 2010 2 commenti

Sta quasi piangendo Rosa, la presidentessa di Wellness Ceccano, l’associazione che si occupa del sostegno ai malati di cancro e alle loro famiglie, quando mi annuncia al telefono che devono togliere tutto: lo sfratto c’è, il comune non ha fatto nulla per trovare una sede alternativa. “Ci hanno detto che entro domani, venerdì, dobbiamo lasciare i locali che dovranno essere sigillati. Dove metteremo le nostre cose, come continueremo ad assistere i nostri amici ammalati e le loro famiglie?” Sono le parole di questa donna minuta ma decisa a difendere la sua associazione rimasta ora senza sede. Cerca solidarietà e anche un locale da poter utilizzare. Dalle istituzioni ha ricevuto soltanto dei “no”

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

RomaCassino Express

Associazione pendolari Roma-Cassino

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Jonathan Wylie: Instructional Technology Consultant

Edtech Tools & Strategies for Teachers

Classe Digitale

Lezioni Collaborative nella Scuola 2.0 - Web Spazio di approfondimento della Classe 3A

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: