Archive

Archive for settembre 2009

European day of languages: mercoledì 30 settembre 2009

29 settembre 2009 Lascia un commento

manifesto giornata lingue 2009 jpg

Una giornata intera dedicata alla lingue straniere: musica, gastronomia, cinema, storia, costume, sketch teatrali, canzoni, tutto quello che rappresenta la cultura di un popolo in rapporto alla sua lingua. Protagonisti dell’iniziativa sono gli allievi e i docenti del Liceo Scientifico di Ceccano, indirizzo linguistico. L’aula magna della scuola fabraterna, mercoledì 30 settembre, diventerà uno spazio aperto in cui poter passeggiare e visitare i vari stands che mostrano le caratteristiche dei paesi anglofoni, francofoni ed ispanofoni, le tre lingue straniere studiate dagli allievi del corso linguistico. Così si potrà assaggiare una crepe al grand marnier, alla crema d’arancia, o ascoltare della musica rock, o visitare Parigi a volo d’uccello, o suonare strumenti tradizionali di tradizione ispanica ed ascoltare musica americana, o gustare un britannico dolce al formaggio e così via. Ci sarà anche uno stand dedicato alle culture dell’oriente asiatico.I ragazzi del corso linguistico ospiteranno i loro colleghi degli altri corsi e mostreranno loro come le lingue straniere siano uno strumento fondamentale per l’integrazione culturale, soprattutto nella dimensione europea. La manifestazione si inserisce all’interno della Giornata Europea delle Lingue fissata dal Consiglio d’Europa al 26 settembre di ogni anno, dopo la positiva esperienza dell’anno 2001 che la comunità dedicò appunto alla conoscenza delle lingue straniere. L’obiettivo della manifestazione è quello di sensibilizzare il grande pubblico all’importanza dell’apprendimento delle lingue, aumentare l’interesse e favorire la valorizzazione di tutte le lingue parlate in Europa e di incoraggiare l’apprendimento delle lingue, lungo tutto l’arco della vita all’interno o al di fuori dei tradizionali sistemi educativi, in risposta ai mutamenti socio-culturali in atto e come fattore di realizzazione personale. In particolare quest’anno ospiti della manifestazione saranno gli alunni delle scuole medie. L’ideazione della giornata è stata degli allievi delle classi del corso linguistico e delle loro insegnanti di lingue, le professoresse Agnese Altobelli, Mirella Crecco e Lucie Zorzi. Durante l’anno, le classi del linguistico saranno anche impegnate in diversi stages linguistici all’estero,  e saranno in Belgio per un Progetto Comenius dal titolo Metamorphosis, our cultural heritage, con scuole provenienti dal Belgio, dall’Olanda, dalla Germania e dall’Inghilterra.

Comenius: al via Metamorphosis

29 settembre 2009 Lascia un commento

ovidius_metamorphosis_-_george_sandys_1632_editionInizia sabato 26 settembre la nuova avventura europea del Comenius “Metamorphosis”, che vede riuniti a Trier, l’antica Treviri, in Germania gli insegnanti del Liceo Scientifico di Ceccano e del Martino Filetico di Ferentino insieme a quelli di altri 4 Paesi Europei, rispettivamente per il Belgio il Sint-Lodewijkscollege di Bruges, per la Germania l’Humboldt Gymnasium di Treviri, per la Gran Bretagna The Perse School for girls di Cambridge, e per l’Olanda l’Elde College di Schjindel. Obiettivo della due giorni in Germania è quello di concordare le attività che coinvolgeranno oltre 60 allievi delle diverse scuole in laboratori, itinerari tematici, lavori di gruppo, visite guidate in una settimana di incontro che si svolgerà nell’aprile del 2010 a Cambridge, nel Regno Unito. Il tema del Comenius è quello di ritrovare nella cultura classica uno strumento interpretativo della cultura contemporanea in cui la trasformazione della vita ed il passaggio continuo dalla realtà al mondo virtuale pone problemi alla coscienza di ogni uomo. Così il capolavoro di Ovidio consentirà agli allievi di cogliere quei valori dell’esistenza che devono permanere immutabili, pur nell’estrema mutevolezza dei tempi moderni. La cultura antica, in particoalre quella latina, diventa dunque il paradigma interpretativo del presente.

Castel Sindici: il sindaco, sceneggiate politiche

6 settembre 2009 4 commenti

«Si tratta solo di sceneggiate montate politicamente. Altro che falce e decespugliatore, a Castel Sindici serve un intervento radicale, non certo improvvisato. E poi non c’erano le condizioni di sicurezza per lasciar operare i ragazzi». Così il sindaco Ciotoli che aggiunge: da quattro anni abbiamo in cantiere due progetti: uno per il consolidamento del castello, l’altro per il rifacimento del Parco. Qualche giorno fa, finalmente, è arrivato il via libera della Soprintendenza: la gara d’appalto si svolgerà tra qualche mese».

E intanto castel Sindici rimarrà così…

Qui di seguito il testo completo dell’articolo

sfoglia.php?data=20090906&pag=30&dorso=FROSINONE&ediz=04_FROSINONE&sez=CRONACA_LOCALE&vis=&tt=

Chissà perché Ciotoli non gliel’ha dette subito queste cose al gruppetto di ragazzi impegnato a Castel Sindici, invece che mandargli la polizia

Castel Sindici: Il gran criminale Giovanni Proietta confessa

6 settembre 2009 Lascia un commento

Trovate tutta la confessione, parola per parola, qui

linversione-di-valori

Salve, Regina, concerto a Frosinone, domenica 6 settembre, ore 19,30

6 settembre 2009 Lascia un commento

Castel Sindici: interviene Giovanni Proietta

6 settembre 2009 2 commenti

Un giorno dopo l’assalto a Castel Sindici e l’intervento della polizia mandata dal Sindaco Ciotoli, Giovanni Proietta, uno dei leader della manifestazione, scrive:

<<grazie della solidarietà all’idea, vi annuncio ufficialmente che non finisce qui, questo gruppo insisterà per dimostrare che , in nome di un bene comune, si può e si deve collaborare anche per chi questto nesso sembra proprio non volerlo capire.
Disapprovare alcune scelte non vuol dire sempre fare “sceneggiate montate politicamente”- queste le dure parole del Sindaco, talvolta potrebbe voler dire, invece, rimboccarsi le maniche e fare quello che il comune colpevolmente o no, non fa da anni.

Voglio ricordare che noi non ci siamo rifugiati dietro nessuno, noi non abbiamo avuto la polizia municipale ai nostri ordini che pedinava il Sindaco, noi non abbiamo mandato avanti altri nascondendoci dietro un dito, noi…

Quando siamo stati al Comune il Sindaco non ci ha ricevuti, nè alcun assessore; all’uscita dei giornali si leggono inaccettabili giustificazioni dall’alto della Stampa… un comportamento infantile e carico di manie di persecuzione>>

Gesualdo Coggi, di Supino, 24 anni, terzo pianista al mondo

6 settembre 2009 2 commenti

05_gesualdo_coggiE’ arrivato terzo al più prestigioso concorso pianistico del mondo, il Busoni  di Bolzano. E’ di Supino, ha 24 anni, si chiama Gesualdo Coggi, come il nonno, uno dei più grandi compositori di musica per banda. A lui i nostri più sinceri complimenti! Nella finale ha seguito stupendamente il Concerto n. 2 di Rachmaninoff con l’Orchestra Haydn di Bolzano: ha avuto il torto di essere troppo giovane!

ecco-i-tre-vincitori-del-concorso-busoni-2009-per-la-finalissima-del-4-settembre

Mille e più incantesimi

Claudio Baglioni: Poesia in musica

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

seiletteresulpolso

«Passerò come una nuvola sulle onde.» Virginia Woolf

Centri Informagiovani Ciociaria

Una risorsa per i giovani. Un riferimento per i territori

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Cesidio Vano Blog

“L'insuccesso mi ha dato alla testa!”

Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

virgoletteblog

non solo notizie in co-blogging

polypinasadventure

If you can take it, you can make it!

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

Università degli Studi Roma Tre

RomaCassino Express

Associazione pendolari Roma-Cassino

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Jonathan Wylie

Digital Learning Consultant

Classe Digitale

Lezioni Collaborative nella Scuola 2.0 - Web Spazio di approfondimento della Classe 3A

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: