Communicatio facit domum ac civitatem

Ceccano, il dott. D’Alascio va via?


edoardo4Le voci si fanno più insistenti: il commissario prefettizio, il dott. Edoardo D’Alascio, nominato un mese e mezzo fa, è stato trasferito ad un altro incarico a Roma. La notizia non è ancora ufficiale ma sembra data per certa in tutti gli uffici comunali. Il dott. D’Alascio aveva suscitato nella cittadinanza motivi di apprezzamento per i provvedimenti presi a proposito del parcheggio in Piazza Municipio e in Piazza XXV Luglio, per la cura del monumento ai caduti e per diverse altre decisioni che andavano nel senso del rispetto delle

piazza pulita

piazza pulita

regole stabilite dall’amministrazione, tanto da far pensare al commissariamento del comune come ad una sorta di intervento taumaturgico per la città fabraterna.

Ora non si sa se il dott. D’Alascio manterrà l’incarico di commissario, pur stando a Roma (ipotesi difficilmente sostenibile), se invece verrà nominato un nuovo commissario o se i poteri passeranno al sub commissario, la dott.ssa Filippi. Nulla si trova sul sito della Prefettura, tanto meno su quello del comune, di solito molto avaro di notizie.

Certo, rimane un caso singolare la nomina di un commissario prefettizio e poi il suo trasferimento ad altro incarico, dopo appena 6 settimane. Forse che qualcuno si sia spaventato per la gestione commissariale di Palazzo Antonelli? Promoveatur ut amoveatur? Per favore, no! Diteci che ci stiamo sbagliando, che questa è fantapolitica, che è il solito vizio dei giornalisti…

Il Liceo di Ceccano premiato al MED, Media Education Cesare Scurati


premio scurati

Il Liceo  di Ceccano ha ricevuto una menzione speciale della Giuria Scientifica al Premio Nazionale Cesare Scurati, bandito con l’intento di stimolare la produzione di buone pratiche di media education nei vari ambiti educativi (scuola, extrascuola, adulti, territorio…). Al Premio partecipano tutti coloro che intendono presentare le proprie esperienze di educazione ai media. Il liceo ha presentato la propria esperienza di passaggio dalla classe 2.0 alla scuola 2.0 al Liceo BYOD ed ha ricevuto il premio con la sguente motivazione: il progetto sviluppa una media education compartecipata tra studenti ed insegnanti, tesa a mettere a disposizione da una parte le competenze mediali degli studenti, e, dall’altra, le competenze didattiche e metodologiche degli studenti. Il progettoSummer-2014-3 si segnala per il tentativo, riuscito, di far nascere dal basso, una innovazione nelle pratiche quotidiane della vita scolastica.

Il premio è stato consegnato a Fiuggi, presso il teatro comunale, al termine della Summer School della Associazione Italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione. La giuria scientifica del premio nazionale Cesare Scurati era composta da Roberto Farnè (Università di Bologna), Michele Aglieri (Università Cattolica di Milano), Damiano Felini (Università di Parma), Rinalda Montani (MED).

Frosinone, trovano 18 mila euro, li restituiscono


Spiazza_comuneono due vigili urbani, marito e moglie, rispettivamente in servizio a Frosinone, lei, e a Ceccano, lui. Mentre erano fuori servizio hanno trovato 18 mila euro e li hanno restituiti al proprietario. L’apprendiamo da Sora24 che scrive:

Due coniugi, entrambi vigili urbani, appartenenti alla Polizia Locale di Frosinone e di Ceccano, rinvengono una busta contenente più di €. 18.000,00 in contanti e la restituiscono al proprietario. I due agenti di Polizia Locale, la scorsa domenica, mentre erano liberi dal servizio, notavano poggiata su una panchina adiacente la loro abitazione, nella parte alta del capoluogo, una busta della spesa semi aperta nella quale si intravedeva un fagotto e un borsellino. Raccoglievano il materiale e lo ispezionavano riscontrando all’interno del borsellino e del fagotto delle banconote per un valore complessivo di €. 18.000,00, oltre ad un documento d’identità.

Prontamente si recavano con il denaro presso il Comando Provinciale dei Carabinieri al fine di verificare l’eventuale provenienza furtiva del denaro. Con la collaborazione dei C.C. si acclarava che il denaro non era di provenienza furtiva ma che era stato smarrito dalla persona titolare del documento di identità alla quale, dopo le verifiche di rito, sono stati riconsegnati il denaro ed i documenti. La vigilessa, in particolare, ha riferito che al momento della restituzione ha provato commozione a fronte della gioia della proprietaria che aveva recuperato i suoi risparmi. Il comandante della Polizia Locale di Frosinone ha così commentato l’accaduto: “Sono orgoglioso di avere collaboratori che sanno dimostrare, in ogni circostanza, un profondo senso civico, una elevata onestà morale e un saldo attaccamento al proprio senso del dovere.”

post originale qui http://www.sora24.it/frosinone-perde-fagotto-con-18mila-euro-in-contanti-ma-e-il-suo-giorno-fortunato-78040.html

Nibali et le Tour de France, Dantesque


NIbali

 di don Marco Pozza

A colpirmi fu la ferocia della sua concentrazione. Mancavano più di due settimane all’appuntamento clou della sua stagione: il Tour de France. Eppure Vincenzo Nibali da Messina – il soggetto di questa frase – saliva sui tornanti del Passo San Pellegrino tradendo un’applicazione ch’era pari alla leggerezza dei suoi movimenti e direttamente proporzionale alla smisuratezza del suo sogno: quello di vincere la maglia gialla. Nessun atleta di qualunque sport ha la certezza di diventare un giorno campione: tanti di loro, però, sognano almeno una volta di poterlo diventare. Qualcuno di questi ultimi, poi, campione lo diventa per davvero. Oggi Vincenzo si veste di giallo, sedici anni dopo l’epopea sportiva di Marco Pantani. Il mondo s’inchina, i francesi rosicano (d’altronde come farebbero ad essere tali senza rosicare per noi cugini), il ciclismo sembra riprendere vita e freschezza. L’Equipe – la bibbia dello sport francese – per lui ha coniato l’aggettivo più bello, il più italiano: “Dantesque”. Dantesco: l’Inferno, il Purgatorio, il Paradiso. Poi le stelle: quelle che chiudono le tre cantiche. Continua a leggere…

Ceccano, allerta meteo piogge forti


allerta

  • piogge forti: precipitazioni da 30 a 50 l/m² in 24 ore
  • piogge forti: precipitazioni da 60 a 100 l/m² in 48 ore
Categorie: ambiente Tag:, , ,

Valle del Sacco, tra proclami e realtà


Il Comitato per la Valle del Sacco fa il punto sulla situazione del finanziamento per la bonifica. Ce lo segnala l’arch. Anita Mancini

sin valle saccoNei giorni scorsi la Regione Lazio ha annunciato che la “Bonifica dei terreni inquinati nella Valle del Sacco” è stata inserita come “azione cardine” nella programmazione regionale 2014-2020, e finanziata con 70 milioni di Euro dai fondi: Bilancio, PSR (Piano Sviluppo Rurale) e FSC (Fondo Sviluppo e Coesione); il fondo del POR-FESR (Fondo Europeo Sviluppo Regionale), inizialmente previsto per sostenere gli interventi sulla Valle del Sacco, era stato escluso in sede di accordo di partenariato.

(http://www.lazioeuropa.it/45_progetti_per_il_lazio-3/bonifica_dei_terreni_inquinati_nella_valle_del_sacco-39/)

Peccato che detti fondi non sono, in realtà, disponibili:

-il Bilancio Regionale prevede alcuni stanziamenti, denari che però la Regione non può spendere per la bonifica del SIN “Bacino del fiume Sacco” poichè la recente sentenza del TAR ha riportato la competenza per il risanamento ambientale dalla Regione Lazio al Ministero dell’Ambiente, con il quale mancano accordi ed intese, pure in assenza di normative attuative alle quali fare riferimento;

-il PSR, pubblicato sul sito della Regione Lazio, non prevede interventi specifici sulla Valle del Sacco, restando ancora da individuare quali azioni e progetti per la bonifica possano essere realizzati nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale e l’importo dei relativi finanziamenti;

- il Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) non è ancora attivo, poichè la sua programmazione non è stata definita e sono in corso le trattative con gli organi statali per gli interventi e l’entità dei fondi per la Regione Lazio.

Pertanto, allo stato attuale l’azione cardine sulla bonifica della Valle del Sacco è priva dei fondi necessari alla sua attuazione; inoltre, non è stato precisato quali saranno, nel concreto, gli interventi di risanamento ambientale, quali i tempi, quali i risultati attesi. Continua a leggere…

Communicatio, 28 luglio

Categorie: Uncategorized Tag:
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.327 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: