Communicatio facit domum ac civitatem

Siate generosi, raccolta alimentare

19 dicembre 2014 Lascia un commento

Sabato 20 dicembre, raccolta alimentare della Caritas nei supermercati della Diocesi di Frosinone: chi voglia dare una mano può rivolgersi alle parrocchie.

Per un mondo senza violenza

19 dicembre 2014 Lascia un commento

di Ambrogio Spreafico*

sprea2Vivere la Misericordia

Cari amici, siamo in un mondo dove il male colpisce in maniera violenta. La violenza è diventata quasi parte della vita di ogni giorno, vicino e lontano da noi. La violenza del terrorismo, l’Isis, delle guerre, dei massacri di gente innocente come quei…studenti liceali in Messico, sequestrati e uccisi e bruciati. C’è anche una violenza ei pensieri, dei giudizi, delle parole, di una ricchezza che depreda e schiaccia i poveri. C’è una violenza nascosta nelle famiglie, che non emerge, una violenza sulle donne, sui bambini.

Di fronte alla violenza è facile chiudersi nei propri problemi, nel senso di inadeguatezza, in un modo di ragionare tutto ripiegato su se stessi, fossero le nostre istituzioni o strutture, senza un sogno e una visione. La crisi economica poi aggrava questo senso di impotenza e di frustrazione, che aumenta la paura e la rabbia. Siamo forse in un momento a cui si addicono le parole amare del libro di Isaia al capitolo 29: “Per voi ogni visione sarà come la parola di un libro sigillato: si dà a uno che sappia leggere dicendogli: «Leggilo», ma quegli risponde: «Non posso, perché è sigillato».

Continua a leggere qui

http://www.diocesifrosinone.it/documenti/omelie-catechesi-spreafico/vivere-la-misericordia.html

*vescovo di Frosinone

L’Avvento è in autunno

19 dicembre 2014 Lascia un commento

di Alessandro D’Avenia

​«Osservate come crescono i gigli del campo: non lavorano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora se Dio veste così l’erba del rouecampo, che oggi c’è e domani verrà gettata nel forno, non farà assai più per voi, gente di poca fede?».  L’Avvento si consuma in autunno. Le città si riempiono di colori che non lasciano indifferente chi vi cammina con occhi devoti non solo allo schermo del telefono. C’è una bellezza singolare nel disfacimento delle foglie: una paradossale sinfonia di colori caldi canta la morte, prima che la luce torni a prevalere sulla notte proprio con il solstizio invernale. Questa logica di bellezza nel disfacimento non è sfuggita né al pittore né al fisico. Rouault – uno dei pochi artisti del ’900 che, in quanto contemplativo, sapeva fare arte sacra, non semplicemente religiosa – dipinge un quadro originale: Autunno a Nazareth.

Continua a leggere qui http://www.avvenire.it/Commenti/Pagine/LORDINARIO-IL-VESSILLO-DELLINCARNAZIONE-.aspx

Categorie: Cattolici Tag:, ,

Ceccano, chiese e cemento

19 dicembre 2014 Lascia un commento

carmSta suscitando scalpore a Ceccano la decisione del comune di consentire, in sanatoria, la costruzione di un muro di cemento, proprio al ridosso della Chiesetta della Madonna del Carmine, una delle più amate nella cittadina fabraterna.  L’edificazione del cemento attorno all’edificio sacro era stata bloccato durante la giunta Maliziola. Ora tutto va bene, il muro si può fare e si fa, con buona pace dei devoti della Madonna del Carmine.

Ceccano, lite nel Pd, giovani turchi contro i sultani

18 dicembre 2014 Lascia un commento

pd cambiaI giovani turchi non ci stanno: avevano organizzato a Ceccano un convegno sull’immigrazione, uno dei tanti di questo periodo. Improvvisamente i sultani che hanno ripreso il controllo del partito, dopo il commissariamento di Antonetti, hanno cominciato a rilasciare dichiarazioni di patrocinio. Ed ecco la replica seccata dei Giovani Turchi: Forum Democratico nasce fuori dai partiti e fuori dai partiti intende restare. Dispiace che questo messaggio non sia stato accolto da chi ha scambiato la vicinanza al PD per un lasciapassare verso alleanze ed alchimie che nulla hanno a che vedere con il nostro gruppo. I passaggi che hanno portato da un congresso perso ad una grama vittoria non ci interessano, così come non ci interessa il ruolo di comprimari di coloro (oggi ben rappresentati dal segretario Nicolino Ciotoli e dal Presidente Giulio Conti) che hanno distrutto la nostra città. Data la nostra impossibilità costitutiva a scendere a patti, peraltro al ribasso, col sistema dei signori delle tessere ci teniamo, insieme all’Associazione Il Centro del Fiume, a disconoscere un’ iniziativa -quella in programma sull’immigrazione, improvvisamente colonizzata e sposata dal PD- che nasconde operazioni politiche di dubbio valore e di scarsa trasparenza. Non ci prestiamo a questo consociativismo, a maggior ragione per il nostro totale disinteresse a far parte di un Direttivo -quello cioè del PD, da poco insediatosi- totalmente incapace di rispondere alle istanze di rinnovamento dei cittadini, forse stufi e magari diretti verso progetti di maggiore interesse. Non ci prestiamo ad essere la pedina di scambio per nessuno. Un PD lento, tra il comitato d’affari e la famiglia allargata non ci somiglia per niente.

Lazio, la Regione chiama gli innovatori

18 dicembre 2014 Lascia un commento

logo_consiglio regione lazioLa Regione Lazio, di concerto con Roma Capitale e Unioncamere Lazio, e con l’ausilio di Sviluppo Lazio S.p.A., intende promuovere, in occasione di Expo Milano 2015, le eccellenze del proprio territorio, coinvolgendo in un processo partecipativo tutti quei soggetti che possano contribuire a sviluppare il tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, nelle sue diverse declinazioni di sostenibilità, tutela del capitale naturale, innovazione sociale, cooperazione, creatività e sviluppo.

La call è finalizzata a individuare le realtà del territorio che sappiano rappresentarne l’eccellenza, il genius loci regionale nei diversi settori produttivi, turistici, sociali e culturali e nei campi della ricerca e dell’innovazione, offrendo a tali realtà la possibilità di utilizzare il periodo dell’EXPO per presentarsi ad un ampio pubblico anche internazionale.

La Regione intende censire e valorizzare le migliori esperienze del territorio laziale in ambiti coerenti con il tema di Expo Milano 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la vita

continua a leggere qui http://sviluppo.lazio.it/nl_news.asp?id=7425&title=call_4_innovators_expo_2015

La tregua di Natale

18 dicembre 2014 Lascia un commento

Uno dei più bei film di Natale è la semplice pubblicità di una catena di supermercati inglesi, Sainsbury’s. Creato in collaborazione con la Royal British Legion, racconta in modo romanzatoun episodio vero del 1914, quando a Natale ci fu una tregua delle armi e due battaglioni, uno tedesco e uno inglese, che si fronteggiavano da mesi nelle rispettive trincee, si incontrarono nella Terra di Nessuno, per scambiarsi auguri e doni, e persino per giocare insieme una partita di pallone. Il filmato si conclude con lo scambio delle giubbe militari tra un inglese e un tedesco, e con il tedesco che scopre nella tasca del cappotto inglese un regalo: una tavoletta di cioccolato. “Christmas is for sharing”, il Natale è condivisione, dice la pubblicità. Una tavoletta di Sainsbury,s, appunto. Quella barretta viene veramente venduta in questi giorni e aiuta a finanziare una fondazioni per i reduci di guerra.

La scena commovente ci ha portato alla memoria un’altra sequenza di un famoso film di Steven Spielberg, War Horse,  la storia di un cavallo sensibile e intelligente sullo sfondo della prima guerra mondiale e del viaggio emozionante suo e del suo giovane padrone, che tocca i temi dell’amicizia, della lealtà sul fronte e del coraggio. Il cavallo rimane impigliato nel filo spinato, tra la trincea inglese e quella tedesca, e due soldati, uno per ogni fronte, collaborano per liberare quel fiero animale. Anche in questo caso, storia tratta invece da un romanzo, le armi tacciono, almeno per un momento.

post originale qui http://www.famigliacristiana.it/video/solidarieta-in-guerra-tra-storia-film-e-pubblicita.aspx

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.450 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: